Il mio Metodo

Home / Il mio Metodo

Il Metodo SynergyA

Il Metodo SynergyA è un’innovativa tecnica di massoterapia che unisce molteplici esperienze di pratica quotidiana sul corpo ad anni di studi e ricerche delle caratteristiche umane. Ogni contatto, sia verbale che fisico, ogni manovra di manipolazione hanno un unico scopo: IL BENESSERE.
Il Metodo SynergyA consiste nella fusione di tecniche manipolative, come pressioni, sfioramenti, frizioni, che prendono fondamento dall’antica tradizione orientale. Abbinando i massaggi orientali alle moderne metodiche occidentali è possibile interagire sul corpo “personalizzando” il trattamento secondo ogni tipo di persona e secondo i suoi propri disturbi.
Il Metodo SynergyA si basa sulla teoria del Triangolo della Salute che prende in considerazione non solo un aspetto, o un sintomo, corporeo ma la somma dei tre lati che rappresentano l’individuo: il lato  fisico strutturale, considerate le componenti genetiche e morfologiche; il lato organico, il complesso di organi ed apparati con le  funzioni biochimiche, il lato psichico, la mente con il suo carattere e le emozioni.
Il Metodo SynergyA mira al ripristino dell’equilibrio omeostatico dei tre lati che contraddistinguono l’individuo e non solo al trattamento del sintomo

Vuoi saperne di più? Clicca qui per inviarmi una E-mail.
Vuoi saperne ancora di più? Ti dò il benvenuto ai miei corsi!

L’Indagine Biomorfologica Posturale

La prima medicina per tutti i mali è la consapevolezza.
L’informazione, con presa di coscienza sui propri squilibri energetici
e posturali, è il primo passo verso la guarigione! (Eros Zannoni)
L’Indagine Biomorfologica Posturale è il primo contatto visivo, verbale e fisico preventivo di ogni trattamento. È il colloquio preliminare che serve per conoscersi e conoscere i disturbi, i sintomi, anche più banali, i dolori e le sensazioni per avere un quadro il più possibile olistico.

Durante questo incontro sono presi in considerazione ed analizzati i seguenti aspetti:

  • L’aspetto Morfologico (caratteristiche fisiche ereditarie)
  • La Biotipologia (aspetti psicosomatici e comportamentali)
  • La Postura (atteggiamenti del corpo e deambulazione)
  • La Carica Energetica (diagnosi dei meridiani cinesi)
  • La Sintomatologia (zone riflesse dei sintomi del corpo)
  • L’Alimentazione (eccessi e/o carenze ed intolleranze)
  • La Respirazione (capacità polmonare e diaframmatica)
  • Le Analisi Cliniche (referti medici e trascorsi clinici)
  • Il Trascorso vissuto (traumi fisici e/o emozionali)
  • L’Aspetto esteriore (visione olistica di tutto il corpo)
  • Il test Kinesiologico (risposta dei muscoli collegati agli organi)

Solo dopo aver esaminato tutti questi dati, che sono confrontati e confortati attraverso il dialogo, è possibile tracciare un percorso terapeutico personalizzato e consigliare il tipo di massaggio più indicato, adeguandolo alle singole esigenze.

Vuoi saperne di più? Prenota un’indagine presso uno dei miei centri.

Le tecniche del Metodo SynergyA

Massaggio cinese: la più antica forma di massaggio conosciuta, praticata quotidianamente in tutti gli ospedali orientali. Frizionare, afferrare e sollevare, premere e scuotere dolcemente la pelle, sono azioni atte a favorire il ripristino della circolazione, rilassare le contratture muscolari e stimolare le terminazioni nervose per attenuare il dolore. E’ utilizzato come terapia antalgica.

Massaggio coreano: dolci stiramenti e progressivi allungamenti degli arti e del collo attenuano le tensioni muscolari; fluidi ondeggiamenti e morbidi scuotimenti sciolgono le articolazioni contratte dai tendini irrigiditi, favorendo un graduale ritorno all’elasticità ed alla fluidità perdute. E’ un massaggio molto rilassante.

Micromassaggio: simile all’agopuntura, effettuato però senza aghi, utilizza come effetto terapeutico la semplice pressione delle dita su certi particolari punti riflessi della pelle (trigger points) per ristabilire l’equilibrio energetico di organi e funzioni del corpo. Ha effetto immediato sul dolore.

Riflessologia plantare: il massaggio dei piedi per portare sollievo a diversi disturbi. Stimolando alcune precise parti del piede si agisce, per via riflessa, su organi e funzioni del corpo migliorandone l’operatività (vedi figura a sinistra). Questa tecnica si utilizza anche a livello diagnostico ed è molto piacevole.

Massaggio shiatsu: è una pratica giapponese che mira a ristabilire l’equilibrio energetico dei meridiani per mezzo di pressioni e stiramenti su zone anche distanti dalla parte dolorante. Migliora la funzionalità degli organi e dell’apparato muscolo-scheletrico.

Massaggio bioenergetico: consiste in lievi manipolazioni, maggiormente concentrate sulla zona delle spalle e del collo, atte a decontrarre la tensione accumulata. Inoltre, il trattamento particolare del viso, con carezze e sfioramenti, lo rende adatto a combattere lo stress. E’ una tecnica occidentale recente particolarmente distensiva.

Massaggio del respiro: questa particolare metodica è mirata a sciogliere le tensioni a livello del diaframma addominale, rilassare gli organi sottostanti e stimolare l’afflusso di sangue alle zone periferiche del corpo. L’aumentata conseguente ossigenazione migliora le funzioni cerebrali e quelle del corpo intero.

Rieducazione posturale: attraverso particolari manipolazioni, allungamenti e stiramenti, si prende coscienza del proprio corpo e delle scorrette posizioni della postura che hanno reso doloranti le articolazioni. Il miglioramento è graduale e progressivo grazie anche alla partecipazione attiva del paziente.

Body sauna massage: l’unica ed esclusiva tecnica che unisce i benefici del massaggio orientale a quelli terapeutici del massaggio nordico, combinati al piacere e gli effetti di una vera sauna finlandese. Prevede una tripla sequenza di manipolazioni, con un percorso personalizzato, in tre ambienti diversi. È un’esperienza unica.

Il Prodigio della Vita

Una nuova e inedita forma letteraria. Un esauriente trattato di Naturopatia Olistica, sulla fecondità e non solo, raccontato come un romanzo, attraverso le reali esperienze di Annie, una non più giovane donna, che caparbiamente insegue il suo sogno più grande. Avere un bambino.

Tutte le possibili risposte alle accorate domande che si pone una femmina adulta, sia giovane che matura, sulla difficoltà a rimanere incinta o a portare avanti una gravidanza senza rischi, sono minuziosamente descritte in questo saggio, realizzato sottoforma di racconto.

Il romanzo racconta la storia recente di questa donna, i suoi precedenti aborti e tutto il suo pesante passato, vissuto intensamente con i suoi occhi, la sua mente e il suo cuore. Il racconto si snoda attraverso le sue reali e sconvolgenti esperienze, sia quelle tremende dei precedenti fallimenti, sia quelle gioiose ed inebrianti dei suoi momenti felici.

Annie racconta le sue peripezie, le sue cocenti delusioni e i suoi attimi di intensa e anche intima felicità, attorniata da pochi, ma determinanti personaggi, nel suo percorso alla ricerca della maternità. Tutto questo grazie all’incontro con l’uomo che le infonde nuova speranza, nuovi stimoli, che la apre finalmente a nuove prospettive, per lei inedite, in un percorso naturopatico assolutamente minuzioso.

Posturologia, Kinesiologia, Medicina Cinese, Psicosomatica, Nutrizione Bioenergetica e tante altre branche della Naturopatia olistica, faranno in modo di ottenere da Annie, quello che ormai la medicina ufficiale le aveva negato: la sua fertilità.

La sua strada per la Consapevolezza inizia dal forte impatto con la Naturopatia e il suo, per lei ”strano” mondo. Vissuto inizialmente con molto scetticismo, e quasi ridicolizzandolo. Annie scopre invece, giorno dopo giorno, un mondo affascinante, originale, ma concreto. Un nuovo modo di affrontare la vita, una nuova scuola di pensiero, una nuova sorprendente opportunità di raggiungere il suo scopo più recondito. Allora si lascia andare, comincia a crederci sempre di più e quindi avviene il miracolo. Il prodigio della vita.

L’idea nasce dalle numerose richieste di giovani e non più giovani clienti che si sono rivolte a me per migliorare la loro salute e, quasi sempre, proprio come accade per Annie, si scopre solo in seguito quale sia veramente il loro sogno.

Gli studi da me svolti su centinaia di casi, analizzando l’atteggiamento posturale, mi hanno permesso di verificare quanto questo influenzi negativamente non solo la salute degli organi racchiusi in quel distretto, ma inibisce addirittura la possibilità di una gravidanza. Questo studio mi ha portato a redigere un protocollo di lavoro sul corpo e, in particolare, proprio sulla zona del bacino, sul quale ho poi basato la mia tesi di laurea.

Con questo romanzo intendo fornire a tutte le donne, e ai loro compagni, una spiegazione scientifica delle loro difficoltà e riaccendere infine una nuova speranza nei loro progetti.

Come concepire un figlio nonostante le difficoltà

Come concepire un figlio nonostante le difficoltà

Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.